Il giorno dell’amore. Yogananda e Valentino, febbraio 2018

Oggi 6 febbraio, ci avviciniamo al giorno dedicato all'amore e siamo tutti un po'in fermento. C'è chi sceglie il regalo perfetto sommerso dalle numerose offerte, bombardato dai social, chi si organizza per una cenetta speciale, chi sceglie finalmente di dichiararsi...  Anche io sono pervasa da questa bella atmosfera seppur consumistica, ma sento che alla base il 14 febbraio porta con sé un'energia molto potente. Per questo mi è venuta voglia di chiedere: "cos'è davvero l'amore?". Mi hanno risposto il Maestro Yogananda e San Valentino. Riporto di seguito parola per parola dei messaggi ricevuti.
Elisa S.

 

L'amore è l'anima di Dio stesso. L'amore è l'energia della Madre e del Padre, la benevolenza e l'affettività mescolata al perdono e alla forza.
L'amore è la più alta forma energetica che si possa concepire perché può tutto. Il potere dell'amore che risiede negli esseri è la vera essenza su cui si basa la vita. La vita È amore. Si nasce per amore. Si vive per amore. Si può addirittura morire per amore.

L'amore universale è fonte parallela di Dio e da essa si trae la vita astrale cosi come quella terrena tridimensionale.
Benedico l'amore che appare a voi come tanti aspetti diversi. L'amore genitoriale, tra amici, di figli, l'amore tra esseri diversi, quello per gli animali, quello per le proprie esperienze, l'amore per le proprie azioni, professioni, passioni.

Ciò che fa girare il mondo è l'amore che crea. L'amore di coppia che porta avanti l'uomo e lo migliora generazione dopo generazione, verso la sua evoluzione.
Ma quell'amore devoto che fa elevare l'uomo è l'amore verso Dio. Padre e Madre assieme, verso la fonte di sé stesso, perché Dio risiede nell'uomo. Quando l'uomo sentirà vibrare le proprie cellule dell'amore per Dio, allora amerà se stesso al suo pari. Solo allora saprà di essere completamente avvolto nell'amore e di esso vivrà.

Con amore, Yogananda. 

 

È vero, sono secoli di storia che ci separano ormai dalle mie gesta. Ma tali sono i ricordi nell'uomo che ancora oggi la giornata dedicata all'amore rifulge del mio nome.
Ebbene, l'amore...
L'amore che scatena meraviglie e smuove montagne, l'amore del padre eterno che si riflette negli occhi di una fanciulla. L'amore della madre divina che si assapora sulle labbra dell'innamorato. Così tutto fluisce. Due cuori vicini, talmente vicini da fondersi completamente e diventare uno. Quello è lo scopo essenziale, primordiale... La fusione, il ritorno all'unità, l'uno assoluto.

Sappiate che le anime in cerca di verità e abbondanza d'amore saranno ascoltate, purché nei loro cuori scorra amore! Così che l'amore possa attrarre le altre anime che sole non saranno mai più.
Il mio messaggio è dunque questo: ascoltate i vostri desideri e sappiate chiedere aiuto e speranza. Ripulitevi dai vostri blocchi perché ad un cuore libero farà fede l'altro ripulito e pronto. E da due, se ne otterrà uno solo, libero, felice, innamorato e puro.

E voi che già assaporate l'amore di coppia, il romanticismo e la verità, voi che osannate il mio nome, cercate di tornare all'introspezione affinché la vostra evoluzione e i vostri binari siano sempre più in allineamento col partner. Perché l'amore di coppia sia davvero appagante e vi conduca alle più alte sfere celesti!

Dio sia con ognuno di voi, uomini e donne, giovani e anziani. Nel giorno scelto dedicatomi e in ogni altro momento, di ogni era.

Con amore, Valentino.

 

Nessun commento ancora

Lascia un commento