Workshop sulle vite precedenti

Sei pronto a sperimentare le tue Vite Passate?
Sei pronto ad attraversare le porte inconsce dei tuoi ricordi?

Attraverso meditazioni guidate viaggeremo in regressione verso il passato per migliorare il nostro presente e creare un futuro meraviglioso!

Con la nostra personale macchina del tempo viaggeremo a ritroso dall’infanzia di questa vita, attraverso la propria nascita e ancora prima… nelle VITE PASSATE. Attraverseremo porte davvero antiche, visiteremo luoghi della Terra che ci hanno sempre attratti, entreremo in meravigliosi santuari di guarigione...

Perché si fanno le Regressioni alle Vite Passate?
Possiamo tornare indietro per risolvere problemi che ci affliggono con sintomi emotivi e anche fisici e che arrivano da lontano, come per esempio:
- Paure (dell’altezza, dell’acqua, degli aghi… ecc)
- Dinamiche di relazione: rapporti familiari e personali
- Esperienze che tendono a ripetersi con schemi molto simili
La regressione è solo uno stato semplice e naturale di concentrazione rilassata e quando arriviamo a trasformare le memorie del passato abbiamo cambiamenti positivi sulla vita attuale.

CASI NOTI di Vite Passate:
James Leininger - 6 anni, USA - racconta di avere incubi ricorrenti e memorie precise di altri luoghi e altri tempi. Arriva a descrivere così tanti particolari da poterli riscontrare e incrociare con dati oggettivi. La mamma di James dichiara che il piccolo già dai 2 anni rivelava una conoscenza specifica sui motori di arei e sui piani di volo. James Leininger sostiene che il suo cognome vero sia Huston, il pilota americano che ha combattuto in Giappone, del quale descrive ampiamente luoghi e battaglie aree.
Altro caso conclamato dai media è quello del piccolo Cameron Macaulay che vive in Scozia. A soli due anni ha iniziato a raccontare della sua “famiglia di prima”. Ossessionato dall’isola di Barra nelle Ebridi, ha dichiarato che lui è arrivato proprio da Barra e che sull’isola viveva insieme alla sua vera mamma e ai fratelli. Sulle tracce dei ricordi del bambino, i genitori hanno scandagliato l'isola trovando la casa bianca descritta fin nei particolari da Cameron, la spiaggia su cui atterranno direttamente gli arei, le foto del suo cane nero… tutto combacia.

Il contributo per partecipare al seminario è di 111 euro.

Nessun commento ancora

Lascia un commento