21 giugno 2017. Il solstizio d’estate, Unicorni

La nostra essenza è la pura essenza dell’amore incondizionato, non tutti riescono ad accedere al nostro livello, non tutti riescono ad affrontare i limiti vibrazionali per poter esprimere il loro essere al nostro livello.

Il nostro viaggio è partito da molto lontano, la nostra presenza è ovunque. Il nostro potere è indotto e possiamo cederlo ogni qualvolta gli umani e tutte le creature che a noi vengono e ci raggiungono lo desiderino per il massimo bene, perché il nostro potere è magia dello stare felici, il nostro potere è di guarigione, il nostro potere è dell’amore. Il nostro potere… è anche vostro!

Il corno altro non è che un simbolo, come un’aurea che si infrange sopra la nostra testa, rappresenta il valore della Luce unificata e da esso traiamo e regaliamo quello che serve per chi lo richiede. È uno scambio, un interscambio. Dalla natura traiamo quello che serve e a lei regaliamo ciò che le serve. In questo modo ci manteniamo in vita nell’equilibrio antico del dare e del ricevere. Gli unicorni sono a portata di mano per chi li richiede. Siamo un popolo dedicato all’amore, che preserva l’amore e che è inaccessibile alle forze oscure.

Noi unicorni siamo qui per esprimere la nostra gratitudine per la luce che portate, per i rituali che volete creare. Fate parte anche voi di un ecosistema di luce. Quello per cui noi vogliamo coinvolgervi è che ci chiamiate nel nome della Terra e di tutti i suoi figli. Questa sera invocate l’aiuto degli Unicorni, la magica striscia della potenza di luce che invaderà i vostri cuori, eleverà ciascuno di voi ad un piano ancora più alto. Credete nella forza della Terra e nella natura di tutti i suoi abitanti. Aprite i vostri cuori e sappiate regalare cosi come sappiate ricevere. La nostra grazia sia la vostra grazia. La nostra leggerezza sia la vostra leggerezza. La nostra luce sia la luce che illumina il vostro cammino di crescita e di abbondanza. Così è.

Nessun commento ancora

Lascia un commento