L’incendio della Sacra e la trasformazione. 25/01/18, Arcangelo Michele

Pochi giorni fa, il 14 gennaio, sono stata alla Sacra di San Michele. L’energia che ho sentito è stata incredibile e di getto quel giorno ho postato queste parole su facebook:
"La Sacra di San Michele Arcangelo in Val di Susa emerge dalle antiche rocce con un balzo verso il cielo. Secoli di storia si svelano al tocco delle sue mura, la dedizione accoglie energie divine che si accumulano tra queste possenti rovine."
Sfidando il freddo pungente ho toccato le  mura con le mani senza i guanti ed ho iniziato a vedere alcune scene molto antiche legate a quei luoghi che si presentavano come spezzoni di film: mi hanno mostrato molti momenti della vita dei monaci, un funerale di una donna importante, forse una regina… Poi tutto si è fermato. Fin quando ho visto arrivare del fumo e fiamme sempre più alte. Un incendio. Qualcosa di pauroso è scoppiato in cima ad una torre, ho visto ardere un tetto. Ho tolto la mano dalle pietre pensando che quelle immagini fossero vecchie come le prime e dopo per curiosità sono tornata nella chiesa cercando documenti che attestassero di un antico incendio. Sono anche andata a spulciare nel book shop cercando qualche notizia. Ma niente.

Poi oggi 25 gennaio 2018 ho saputo dell’incendio divampato questa notte alla Sacra di San Michele.  Non nascondo che sono rimasta impressionata. Per questo motivo ho pensato di connettermi all’Arcangelo Michele perché spiegasse cosa effettivamente sta accadendo, non solo all’Abbazia ma in tutto il mondo. Cosa si intende per trasformazione su questo pianeta?

"Anima di luce, non credere che la paura sia la frequenza giusta alla quale connettersi.  In questo periodo di estrema fragilità occorre Forza per riequilibrare l’assetto terrestre e compresi, anche tutti i suoi abitanti.
Ora io ti dico che l’uomo verrà, nella gioia del suo potere e del suo nome, completamente ripulito del suo eterno egocentrismo. Mentre la terra sarà assorbita in grossi cambiamenti, l’uomo saprà essere deviato e assorto. Alcuni potranno rientrare nella paura per ciò che accade ma voi (portatori di luce) avete il dovere, l’onore e la grande vostra forza, di portare la luce laddove verrà a mancare la speranza.

Il fatto è questo: chi saprà essere d’aiuto e conforto, ben venga in questo momento per essere il faro per coloro che si piegheranno alle frequenze troppo basse.
Cosi la via sarà ristabilita per poter accedere alle nuove semplici e pulite strade della conoscenza, che giungerà alla perfezione dell’essenza.
Secoli, millenni  di oscurità verranno rimpiazzati da luce abbagliante dei nuovi esseri che in aiuto e soccorso di vecchi popoli porteranno nuovi paradigmi di essenziali cambiamenti.

Nel primordiale fuoco bruceranno le vecchie erronee credenze del non amore.
Nel grande magmatico rivoluzionamento si smoderà il terreno per accogliere nuove gemme, virgulti di una nuova era che germoglieranno fecondi sulla nuova terra.
Ma per arrivare a questo, sconvolgimenti emotivi ed enormemente materiali dovranno poter essere sostenuti dagli operatori di pace affinché il maggior numero di anime possa rimanere al sicuro.
Perché tutto ciò che è iniziato proseguirà.
Perché tutto quello che vedrete accadere, nulla potrà impedire di renderlo manifesto…
Perché dunque è ora l’immagine che si deve mentalmente scegliere tra le tante, quella della luce perenne, che dovrà emergere preponderante affinché il cambiamento avvenga in essa.

Noi vogliamo che stiate bene al sicuro, speriamo che possiate essere saldi nella fede per non lasciarvi seppellire dalle ondate della trasformazione.
Amate il mare
Onorate i venti
Lasciate che la terra tremi e benedite.
Benedite quelli che ai vostri occhi appaiono come distruttori. Perché laddove c’è distruzione, rinascano i virgulti della quinta dimensione che prosperino nella luce nuova.
Dunque, non temete perché la vera gioia sta arrivando.
Pregate perché il transitorio flusso sia celebrato e non disprezzato!
Abbiate fede. Non vi lasceremo mai soli.

Abbiate modo di cambiare prospettiva mentale. Il pericolo non è reale: è illusorio e transitorio. Ciò che invece rimarrà inalterato e che è reale sopra ogni ragionevole dubbio è la luce che saprete portare nei momenti più bui.
Abbiamo fiducia in ognuno di voi. Abbiatene anche voi , in voi stessi. La Forza è data con la fede e la convinzione della luce. Essa sia con voi.

Michele Arcangelo."

Nessun commento ancora

Lascia un commento