Vedere il futuro – 6° chakra

Se da piccolo ti hanno detto di uscire dal tuo mondo fantastico, che le favole non esistono e che devi restare coi piedi per terra, forse oggi hai qualche difficoltà a immaginare il tuo futuro. Dimmi, come vedi la tua strada?

tempi di crisi: piangere o cavalcare l'onda?

Sai da che parte andare e quali decisioni sono meglio per te, oppure resti impantanato in una fitta nebbia, non vedi il domani e ti senti perso?


Ad oggi siamo sempre più immersi in notizie che aumentano la paura tanto che quando pensiamo al futuro vengono i brividi… malattie, vaccini, crollo economico. Dove andremo a finire? Quanto durerà? Limitazioni alle libertà, democrazie in pericolo.
Forse non hai più certezze economiche, in molti hanno perso il lavoro nell'ultimo anno, ma i soldi per le bollette vanno trovati. E il mutuo come lo paghi adesso? Forse ciò che funzionava prima adesso non funziona davvero più. Da che parte è l'uscita dal terribile labirinto in cui ci siamo cacciati?
Allora tu immagina. Immagina. Focalizzati sul punto nella tua fronte in mezzo alle sopracciglia e torna al tuo potere intuitivo creativo.

Pulisci la tua mente da tutto quello che ti hanno detto in passato che ti ha bloccato nella credenza di non avere potere. Perché il tuo pensiero è potere. Il tuo intuito è potere.

il potere dell'Immaginazione

Torna nella fantasia come quando eri piccolo, nel colore, nella creazione dell'immaginazione, visualizza, percepisci, senti… Senti che mentre immagini qualcosa, il tuo corpo reagisce esattamente come se quello che vedi nella tua mente fosse reale. Senti che non c'è differenza tra cio che è reale e cio che visualizzi: è proprio questo che accade nei sogni. Se immagini un'esperienza paurosa il corpo reagisce con adrenalina, sudore, palpitazioni e si richiude in se stesso. Ma se fantastichi in immagini e sensazioni piacevoli, di pace, allora il corpo si espande ed entra nella fiducia e nell'amore.
Esercitati a entrare nella pace e ricorda che durante le crisi ci sono due tipi di reazioni: c'è chi piange e c'è chi cavalca l'onda prosperando. Tu cosa scegli?
Immagina di fissare la rotta e di poter cavalcare l'onda del mare tempestoso, visualizzati mentre riesci a dominare quel forte vento e porta la tua barca esattamente dove hai deciso di andare. Sentiti guidato dal tuo essere divino, da quella parte saggia di te che tutto conosce, chiedi che davanti ai bivi che ti si presenteranno da oggi in poi, tu sia sempre in grado di scegliere il meglio, con fiducia da che parte andare.
E anche se il mondo crolla intorno a te tu saprai essere stabile, in equilibrio. Perché ora ti stai permettendo di sentire che tutto va come deve andare e che qualunque cosa accada è, e sarà, il meglio per te. Porta il tuo spirito nel tuo corpo. Accoglilo, lasciagli il comando, permetti che sia lui o lei a condurre il tuo cammino.
E buon risveglio!
Elisa k Staderini

Nessun commento ancora

Lascia un commento